giovedì 31 marzo 2011

MILEY CYRUS È UNA BAD GIRL

La dolce e ingenua Hanna Montana è solo un ricordo: uno scandalo dietro l'altro, Miley è diventata la tipica bad girl, e ora spuntano anche voci poco rassicuranti sul suo passato da liceale.
Altro che Hanna Montana. Altro che idolo positivoper le ragazzine dell'intero pianeta. Miley Cyrus è maggiorenne da appena poche settimane, ma ne ha già combinate praticamente di tutti i colori, e continua a farlo senza sosta da almeno un paio di anni.

Con lei nulla hanno potuto i rigidi e puritani dettami della Disney (che le paga lo stipendio). Servizi fotografici seminuda su riviste patinate, foto private poco edificanti trapelate sul web, follie in giro per locali notturni, mise sempre più discinte in occasione dei concerti, foto rubate che denotano la drammatica assenza di biancheria intima. Insomma la differenza tra la Miley che vediamo sul grande schermo e quella della vita vera è decisamente abissale.

miley-artUltimo nella lista delle "ragazzate" della nostra Miley il chiacchieratissimo bong di compleanno. Miley infatti è stata filmata in un video mentre fumava da un bong, ma come al solito lei cade sempre in piedi. La giustificazione di fronte agli occhi giudicanti dell'America? Non stava fumando marijuana: nel bong c'era salvia, per la precisione salvia divinorum. Trattasi per la precisione di sostanza allucinogena, che però, inspiegabilmente, in California è legale!

Insomma, Miley rientra a pieno titolo tra le più importanti rappresentanti delle teen star cresciute troppo in fretta, ma questo l'avevamo capito da parecchio tempo, specie a giudicare dalle mise dadonna vissuta e navigata che la nostra sfoggia praticamente da anni. E a poco serve la patina buonista della bionda e pucciosa Hanna Montana.

Come se non bastasse adesso spuntano testimonianze scomode dal suo passato: la sua ex amica Nicole Mullen-Holm ha raccontato ai giornalisti delle cose davvero poco simpatiche, e ha pure smentito le dichiarazioni di Miley secondo le quali sarebbe stata vittima di bullismo a scuola.
La realtà è totalmente diversa: il vero bullo era proprio Miley. Nicole Mullen-Holm ha dichiarato che prima di diventare famosa, al liceo Miley faceva la cheerleader, ed era la tipica ragazza "popolare", e casomai era lei a fare del bullismo su altri compagni di scuola. Insomma, a quanto pare la piccola dolce Miley era la personificazione delle odiose ragazze "in" dell'high school che si vedono nei telefilm americani. (Da noi per fortuna non esistono, o comunque non fanno le cheerleader)

Certo: le parole dell'ex amica di Miley andrebbero prese con le pinze. Forse Nicole ce l'ha con lei perchè non sono più amiche, o le invidia il successo planetario e il conto in banca. Eppure, chissà perchè, nessuno di noi fatica a immaginarsi Miley esattamente come l'ha descritta la sua ex amica...
photo edited for free at www.pizap.com

2 commenti:

patrizia ha detto...

sinceramente a me non mi piace miley........

MariaFelicia99 ha detto...

Cribbio.....Alla fine il successo fa diventare MATTI!!!

Commentatori